Scolare le panelle

Pane e Panelle

Sono dovuta finire in Texas per provare a fare le panelle per la prima volta. E mentre addentavo quelle squisite frittelle di farina di ceci, la crosticina croccante e leggera che cedeva sotto un golosissimo morso, c’era qualcosa di più del semplice sentirmi compiaciuta con me stessa per essere stata capace di replicare con successo quel piccolo capolavoro dello street food palermitano. C’era la rassicurante felicità di sapere che, ovunque questa vita imprevedibile deciderà ancora di portarmi nel mondo, posso sempre contare su me stessa per ricreare il mio piccolo angolo di Sicilia, per me e per la mia famiglia.

 

Pane e Panelle Nerodiseppia
Pane e Panelle
Panelle
Panelle

Ingredienti (non le ho contate ma credo siano venute circa una trentina di panelle)

  • 500g di farina di ceci
  • 1,5 litri d’acqua
  • sale
  • prezzemolo piatto
  • olio per friggere
  • Panini al sesamo (preferibilmente Mafaldine siciliane). Io pero’ nella foto ho usato questi panini per hamburger che avevo già in freezer.

Setacciare la farina di ceci in un tegame. Aggiungere l’acqua lentamente, poi poco sale. Accendere il fuoco e cuocere a fiamma bassa/moderata per circa 30/40 minuti mescolando in continuazione sempre nello stesso senso, finché l’impasto non si stacca dai bordi e dal fondo del tegame e inizia a sbuffare. Aggiungere il prezzemolo tritato finemente. Stendere l’impasto su un piano ricoperto di carta da forno o su un tagliere di legno leggermente inumidito e con la lama di un coltello livellare uniformemente per uno spessore di circa mezzo centimetro. Lasciare raffreddare l’impasto per qualche minuto, poi ritagliare dei rettangoli (per esempio 10 x 8 cm), praticando due tagli verticali in mezzo a ogni padella (facoltativo, ma aiuta la cottura e conferisce maggiore croccantezza). Friggere le panelle in abbondante olio caldissimo, poche per volta in base alla dimensione della padella. Ritirarle con una schiumaiola a ragno per fritti e riporre su un carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Salare e servire caldissime, al piatto o in mezzo a un panino, magari insieme a qualche crocchetta di patate (crocchè palermitane o cazzilli).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...