Pollo ai fichi e al timo in cocotte

Master Chef non fa per me. Lo dice Bastianich. Cucinare mi rilassa. A tal punto che quando sono sotto stress, il solo pensiero di arrivare a casa la sera e mettermi ai fornelli mi mette serenità. E proprio ieri, in un periodo di nuovi cambiamenti in arrivo, ho pensato tutto il giorno a come avrei preparato il mio pollo ai fichi. Saltato in cocotte? Al forno? Con o senza marinatura? Con quali erbe aromatiche? Come avrei evitato di far spappolare i fichi? Sono giunta alle mie dovute conclusioni. Quelle che troverete in seguito nella ricetta. E devo dire che le mie intuizioni sono state davvero azzeccate. Non sono solita vantarmi di quello che preparo, il più delle volte sono insoddisfatta. Manca sempre qualcosa, o c’è sempre qualcosa di troppo. Beh non questa volta. Stavolta sono fiera di dirvi che mi sono proprio leccata i baffi, e che dovete assolutamente provare questo piatto. Facile e di grandissimo effetto, ideale anche per le feste e direi anche economico. Cosa aspettate?

pollo ai fichi in cocotte

Continua a leggere “Pollo ai fichi e al timo in cocotte”

Annunci

Pizza-baguette

Puntualizziamo subito una cosa. La Pizza-Baguette è, nella maggior parte dei casi, qualcosa di culinariamente agghiacciante. Un impasto di base surgelato, ricoperto del più chimico formaggio a pasta filante che possiate trovare sul mercato e del peggiore dei sughi in scatola, meglio se aromatizzato con quintalate di aglio in polvere. Lo ficchi al microonde e via, il piatto è servito. Dunque no, non sono impazzita. Ma parto dall’idea che il principio in sé della Pizza-Baguette sia assolutamente geniale e sfizioso, e ve lo propongo così come me lo preparava la mamma per le mie merende preferite. Basta quindi munirsi di pochi buoni ingredienti e in un baleno avete pronto uno snack super appetitoso, o perché no una cena (accompagnandola con una bella insalata). I bambini la adoreranno e… gli adulti pure!

pizza-baguette

Continua a leggere “Pizza-baguette”

Insalata di crostacei, frutti di mare e verdura di stagione

Ci siamo, la Seppiolina si prepara a indossare l’abito bianco e l’estate chiama più che mai cibi freschi e leggeri. Ma, ovviamente, vietato rinunciare al gusto e al piacere della tavola! Ecco quindi una ricca insalata a base di crostacei, frutti di mare e verdura di stagione: colorata, profumata e intensa, perfetta se accompagnata da un bel bicchiere di vino bianco. Servitela come piatto unico, o magari dopo un bel gazpacho freddo come antipasto e seguita da un sorbetto ai frutti esotici per dessert.

Insalata di crostacei e frutti di mare Continua a leggere “Insalata di crostacei, frutti di mare e verdura di stagione”

Salmone marinato cotto a bassa temperatura

Dovete sapere che il Belgio è uno dei paesi con il maggior numero di ristoranti stellati. È infatti proprio qui che ho avuto modo di provare questo tipo di alta cucina, grazie ad iniziative quali i Restodays, che permettono di cenare in una selezione di locali a prezzi più contenuti. E sebbene devo ammettere che il livello delle preparazioni è spesso molto elevato, mi è capitato anche di assaggiare un piatto tutto sommato facile da replicare anche a casa. Si tratta del salmone cotto a bassa temperatura (qui senza sottovuoto), una preparazione che richiede davvero pochi sforzi e che conferisce al pesce una consistenza decisamente unica, oltre a un sapore a dir poco straordinario. Per questa ricetta potete sbizzarrirvi a marinare il pesce con gli aromi e le spezie che preferite, o anche addirittura di lasciarlo del tutto “nature”. Inutile dirvi che la qualità della materia prima è fondamentale, sia da un punto di vista di sicurezza (andiamo a cuocere il pesce a temperature molto basse, quindi è essenziale che sia freschissimo), che da un punto di vista gustativo (questo tipo di cottura esalta veramente il sapore: se il pesce proviene da un cattivo allevamento, verrà fuori il gusto del grasso in tutto il suo pessimo splendore).

salmone bassa temperatura Continua a leggere “Salmone marinato cotto a bassa temperatura”

Sformato di zucchine e bufala con menta e Parmigiano

Soffia vento di cambiamento questa primavera, un’aria fresca e frizzante carica di aspettative ma anche di incognite. E in un periodo tanto intenso e imprevedibile, il comfort food ci viene d’aiuto con quei sapori di stagione autentici e genuini, quelli con i quali sai che non sbaglierai mai. Zucchine e mozzarella di bufala. Un’accoppiata perfetta. Un pizzico di menta per rinfrescare, una grattugiata di Parmigiano per ingolosire, in forno ed ecco fatto. A voi la ricetta!

sformato zucchine bufala menta parmigiano Continua a leggere “Sformato di zucchine e bufala con menta e Parmigiano”

Pasta matta per torte salate

Ci sono di quelle ricette, apparentemente semplicissime, che provi a fare per anni senza mai raggiungere un risultato che ti soddisfi appieno. E quando, dopo innumerevoli tentativi a vuoto, riesci finalmente a trovare la formula magica, ti sembra quasi di avere scovato il Graal. È quello che mi è successo con la ricetta delle ravazzate e dei calzoni al forno (tipici pezzi di rosticceria siciliana), per esempio, così come con la ricetta di oggi. La pasta matta. La scoperta dell’acqua calda, direte voi. Cioè, non è che l’Artusi sia nato proprio ieri, ecco. Ma magari, in giro per questo mondo cibernetico c’è ancora qualcuno ignaro di questa piccola meraviglia di semplicità, ancora in cerca della sua base perfetta per torte salateeconomica (economicissima infatti), leggera (senza quelle quintalate di burro che servono nella brisée e nella sfoglia), resistente (non si ammolla affatto con delle farce umide, anzi diventa ancora più buona), facilissima da stendere al mattarello (senza dover far su un paciugo sul piano di lavoro con nubi di farina e residui appiccicaticci). Dunque, non prendete nemmeno carta e penna, che gli ingredienti sono talmente pochi che non vi servono, ecco a voi la ricetta.

pasta matta torta salata Continua a leggere “Pasta matta per torte salate”

Cenone di capodanno 2014

I pacchi sono stati scartati, i cuori confortati, gli stomaci dilatati e i calici hanno finalmente brindato all’inizio di questo nuovo e promettente anno. Auguri! Dunque come ogni foodblogger che si rispetti, ho dovutamente instagrammato ogni passo saliente del mio cenone, making-of incluso. Narcisismo culinario? Senza dubbio. Ma devo ammettere che se spesso riesco a trovare innumerevoli difetti in ciò che preparo, questa volta posso veramente essere fiera di me stessa. Mi è costato una due-giorni intensiva di incontro ravvicinato con i fornelli e con i miei preziosissimi libri di Sadler, ma posso garantirvi che il risultato ne è valso tutta la pena. E se il difetto questa volta l’ho trovato nella presentazione, forse un po’ “diludente” per dirla alla Bastianich, il gusto ha ripagato tutto con gli interessi 😉 A voi il menu e le foto del making of, e ben presto con le ricette di ogni piatto.

cenone capodanno Continua a leggere “Cenone di capodanno 2014”